Consulenza Gratuita

Forniamo un servizio di consulenza e preventivo senza alcun impegno per chi lo richiede.

Professionalità

Assicuriamo competenza ed organizzazione per ogni occhiale eseguito da parte dei nostri Ottici diplomati AFC e come pure per ogni singolo esame della vista effettuato da Optometristi BSc.

Soluzioni su Misura

Ascoltiamo attentamente le vostre esigenze visive, dopodiché seguiamo l'intero ciclo produttivo, la scelta della montatura, la scelta ed il montaggio delle lenti, la regolazione e la consegna dell'occhiale finito.

Esperienza

Più d'ottanta anni d'esperienza, montature, lenti e macchinari per la misurazione della vista sempre all'avanguardia.

Orari Negozio

Desiderate ricevere ulteriori informazioni sui servizi o sul nostro Negozio?
Contattateci e saremo a vostra disposizione.
Lunedì - Venerdì: 
8:30 / 18.30
Sabato

9.00 / 17.00

Giovedì solo su appuntamento fino alle 21.00

Partnership:

Schermata 2019-02-12 alle 21.37.34.png

La Sindrome di Irlen è un problema di percezione visiva piuttosto che un problema di visione.

Questo implica delle difficoltà nel funzionamento dell’occhio. Non è una debolezza visiva visto che una persona può avere anche gli occhi sani ma soffrire della sindrome di Irlen.

Le persone colpite vedono le pagine e tutti gli oggetti che lo circondano in modo differente, leggono lentamente e con poca efficacia. Hanno costantemente bisogno di adattarsi.

È importante sapere che gli esami oftalmologi o optometrici standard non permettono

di indentificare la sindrome.

Evidentemente ci saranno effetti nefasti anche in altri ambiti e il comportamento rischia di essere alterato a causa della difficoltà nella lettura. 

La stima in se stessi sarà inferiore, il coordinamento dei propri movimenti sarà difficile e la concentrazione e la velocità di assimilare le cose rallentati.

Per correggere questo difetto si usano filtri colorati, che dopo uno specifico esame vengono indentificati. Essi serviranno esclusivamente a ridurre l’abbagliamento o il fastidio dato dalla luce, in modo che le immagini vengano percepite normali.